Ricerca Sociale con R

Una wiki per l'analisi dei dati con R

Strumenti Utente

Strumenti Sito


Il Laboratorio di Analisi dei Dati con R, dell'Università di Teramo su piattaforma Meet, inizia il 9 aprile 2021 - Iscrizione - email
r:rcommander:distribuzioni_di_frequenza

Distribuzioni di frequenza (Rcmdr)

Produrre una o più distribuzioni di frequenza con RCommander è molto semplice. Il menu è

Statistiche / Informazioni riassuntive / Distribuzioni di frequenza ...

Distribuzioni di frequenza

Notare che:

  1. nel menu saranno disponibili solo le variabili categoriali (i fattori) presenti nella matrice, e non le variabili cardinali;
  2. è possibile selezionare più di una variabile alla volta.

Selezioniamo, ad esempio, la variabile Genere.utente, e clicchiamo su OK. Nella finestra dei comandi apparirà:

local({
  .Table <- with(instasnow, table(Genere.utente))
  cat("\ncounts:\n")
  print(.Table)
  cat("\npercentages:\n")
  print(round(100*.Table/sum(.Table), 2))
})

Come si vede, RCommander usa Table.

Di default, inoltre, RCommander produce prima una tabella di frequenza semplice, poi una tabella con le percentuali.

Nella finestra dei risultati leggeremo dunque:

counts:
Genere.utente
        Azienda Donna / Privato  Uomo / Privato 
              3             127              67 

percentages:
Genere.utente
        Azienda Donna / Privato  Uomo / Privato 
           1.52           64.47           34.01

I valori mancanti non sono presi in considerazione, e le percentuali sono dunque calcolate sul totale dei casi validi

r/rcommander/distribuzioni_di_frequenza.txt · Ultima modifica: 28/09/2018 06:48 (modifica esterna)