Skip to content

Food network e territori

    III Forum del Gran Sasso, sessione Territorio, investimenti sviluppo, 2 ottobre 2020.

    In questo intervento, ho parlato del ruolo che hanno i food network nel creare e promuovere il prodotto ‘territorio’. Se in generale, possiamo dire che sono le reti sociali a creare i territori, trasformando gli spazi in luoghi, come diceva De Certeau, ciò è tanto più vero per il territorio come prodotto turistico. 

    Reti di consumatori e reti di produttori hanno in questi ultimi decenni contribuito alla nascita della cultura foodie , di nuove tendenze, e spesso alla creazione di nuove destinazioni.

    Mia elaborazione. In Vardanega (2019)

    Tutto questo è un bene per i territori e le comunità locali, o prevale il rischio di turistificazione attraverso foodscape esogeni e poco socialmente sostenibili?

    Riferimenti Bibliografici

    Calzati et al. (2012). Il ruolo delle certificazioni territoriali per lo sviluppo turistico delle destinazioni minori in Umbria: Il caso di Todi e Bevagna. Cittaslow 2012.

    d’Eramo, M. (2017). Il selfie del mondo: Indagine sull’età del turismo. Feltrinelli Editore.

    Johnston, J., & Baumann, S. (2015). Foodies: Democracy and distinction in the gourmet foodscape (Second edition). Routledge.

    Montanari, M. (2014). Produzione e consumo del cibo, accoglienza e ospitalità. Gius.Laterza & Figli Spa.

    Vardanega, A. (2019). Turismo enogastronomico e food networks. Le regioni dell’Appennino centrale. In A. Guigoni (a c. di), Foodie con la valigia. Il turismo enogastronomico in Italia (pagg. 245–260). Aracne.

    Zamagni, S., & Venturi, P. (2017). Da spazi a luoghi. Short paper Aiccon13.

    Zanasi, C., Venturi, P., Setti, M., & Rota, C. (2009). Participative organic certification, trust and local rural communities development: The case of Rede Ecovida. New Medit2, 56-64.

    Precedente

    Nuovo canale YouTube su R

    Successivo

    Statistica testuale e interpretazione

    Unisciti alla conversazione

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.