18 ottobre 2013

Pazienti 2.0. Temi e relazioni di una community di pazienti diabetici

Quello che segue è un esempio di un approccio che tenta di combinare l’analisi strutturale di una rete sociale (un forum di discussione on-line) e l’analisi del contenuto dei messaggi scambiati, allo scopo di rappresentare le relazioni tra gli utenti anche in considerazione dei contenuti scambiati (e vice versa). In questo caso, si tratta di un forum dedicato ai pazienti diabetici.

Un altro esempio della procedura di analisi qui adottata è illustrato nel post … >>

8 luglio 2013

Memory communities and the Internet

Collected Memories

The Internet can be considered as a contemporary form of collective memory: not only an archive of documents, images and personal accounts, but the place where it is possible to observe various processes of social construction of shared memories and representations. The lecture has presented recent contributions and experiences in the field, and some Italian memory communities. … >>

27 dicembre 2010

In provincia, più felici ma più diffidenti …

Tornando ai dati Istat sui livelli di soddisfazione e di fiducia dichiarati dagli Italiani, viene da chiedersi: si dichiarano più soddisfatti gli abitanti del Nord o quelli del Sud? quelli dei grandi centri o quelli dei centri medi e piccoli?

Secondo l’Istat, gli abitanti del Nord (7,3) sono mediamente più soddisfatti di quelli del Sud (7,1) e di quelli del Centro (7,0): si tratta di differenze apparentemente poco significative – soprattutto se si considera che la mediana è sempre pari a 7 (in tutte le aree, quindi, almeno la … >>

13 dicembre 2010

Surplus cognitivo

L’espressione “surplus cognitivo” – che dà il titolo a questo volume di Clay Shirky (Codice Edizioni, 2010) – si riferisce da una parte (surplus) all’eccedenza di tempo libero che caratterizza le società avanzate dal dopoguerra in avanti, e dall’altra (cognitivo) al fatto che – graze allo sviluppo delle nuove tecnologie e dei media sociali in particolare – tale eccedenza ha prodotto un “plusvalore” (espressione che aggiungo io) culturale, che è di tipo … >>

9 dicembre 2010

Per una geografia (ed una sociologia) delle comunicazioni

Un team del MIT, guidato da Carlo Ratti, ha disegnato una mappa della coesione sociali delle regioni della Gran Bretagna, basandosi sul traffico telefonico di rete fissa e sulle tecniche di social network analysis.

Geografia delle chiamate telefoniche in UK (http://www.bbc.co.uk)

In pratica, gli utenti che mostrano un maggior numero di chiamate reciproche, vengono considerati legati da “legami forti”.

I confini amministrativi delle regioni, infatti – secondo Carlo Ratti – non … >>

15 novembre 2010

Gli italiani sono diffidenti

L’Indagine Multiscopo “Aspetti della vita quotidiana” dell’Istat (realizzata nel febbraio del 2010, e pubblicata qualche giorno fa) ha rilevato per la prima volta informazioni non solo sul benessere soggettivo (vedi il post precedente di questa serie), ma anche sul grado di fiducia interpersonale (vedi il comunicato stampa).

In particolare, l’Istat introduce due domande “classiche” sulla fiducia, considerate indicatori non solo della qualità della vita in generale, ma anche del cosiddetto “capitale sociale… >>

5 novembre 2010

Gli italiani sono soddisfatti

Secondo l’Istat, gli italiani sono soddisfatti delle loro condizioni di vita. Ieri i telegiornali hanno diffuso contenti questa (sorprendente) notizia, di quelle in grado di migliorare il sonno ai governanti di qualunque paese. Figuriamoci ai nostri, con i guai che stanno passando.

La soddisfazione media degli italiani sta intorno al 7, in una scala che va da 0 a 10 come i voti a scuola. In realtà, però, i valori assoluti di queste valutazioni vanno presi cum grano salis, o anche – se preferite – con le pinze: se … >>

9 giugno 2010

Strategie della sfiducia – 1. Le pouvoir de la faveur

Nel 1988 (in inglese, nel 1989 in italiano) uscì un volume a cura di Diego Gambetta, dal titolo Le strategie della fiducia. Indagini sulla razionalità della cooperazione: una raccolta di saggi esito di una serie di seminari tenutisi presso il King’s College di Cambridge, e sollecitati dallo stesso Gambetta, allo scopo

di dar ragione di un problema tenace e apparentemente insolubile che travaglia l’Italia sin dalla sua Unità: lo sviluppo mancato, o quantomeno distorto, della più parte delle regioni meridionali.

… >>

12

Lingua:

  • It
  • En

Categorie

Archivi

Iscriviti al blog tramite email